La Compagnia

KanterStrasse nasce nel 2005 come compagnia teatrale e associazione culturale. In dieci anni ha prodotto 16 spettacoli, diretto la stagione teatrale del centro culturale Le Fornaci di Terranuova B.ni, realizzato progetti trasversali fra il teatro e le arti visive, progettato e realizzato un festival estivo dedicato all’innovazione dei linguaggi, oltre che progetti di formazione per tutte le età. KanterStrasse ha co-prodotto e ospitato in residenza numerose compagnie teatrali (fra le quali Stabile Mobile di Antonio Latella e Strutture Primarie). KanterStrasse lavora nel territorio del Valdarno Superiore in collaborazione con altre realtà culturali.

KanterStrasse è sostenuta da Regione Toscana (progetto triennale di residenza teatrale) e Rete Teatrale Aretina.

cropped-GORILLAZ-03.png

DIREZIONE ARTISTICA
Simone Martini

SOCI FONDATORI

SIMONE MARTINI (presidente)
Simone Martini nasce nel 1980 a Montevarchi(AR). Si è diplomato alla scuola Laboratorio Nove di Sesto Fiorentino (FI) presso il teatrodella Limonaia nel 2005.
Debutta in qualità di Attore nella prima nazionale di “San Diego”di D. Craig con la regia di Renata Palminiello. In seguito ha lavorato con importanti registi quali: Remondi e Caporossi (Sotto l’Ombrello, accanto al Bastone), Alfonso Santagata (Tragedia a’mmare, Tremendo e
Meraviglioso), Roberto Abbiati (Riccardo III – il mio regno per un pappagallo), Marco Martinelli (non uno spettacolo/studio su Moliere), Federico Tiezzi (La Madre, Scene
da Romeo e Giulietta), Bruce Myers (Tavole su Shakespeare), Marco Baliani (La Pelle), Stefano Massini (Frankestein, Il moderno Prometeo) e Aldo Tarabella (L’Isola dei Pappagalli). Nel 2008 vince il premio come migliore attore nel concorso nazionale di corti teatrali A.N.A.D “Schegge d’Autore” presso i teatri Tor di Nona e Colosseo di Roma
con il corto “Scheggia sei un genio” di Ilaria Mavilla.
Dal 2005 è fondatore e direttore artistico di KanterStrasse Teatro, compagnia sostenuta da Regione Toscana (Residenza artistica) con la quale produce e interpreta 10 spettacoli collaborando tra gli altri con artisti quali Luca Avagliano,
Francesco Manetti, Ciro Masella e Francesco Niccolini: Le Dinamiche dell’Odio, Buon natale dall’Afghanistan, Primo Studio su Venturino Venturi, Se io fossi, La Zuppa ovvero la fine dei nostri giorni, Il processo di Franz Kafka, La Fine del Mondo, Muro vita di nof4 astronautico ingegnere minerario nel sistema Mentale, Il BorgheseGentiluomo e I Pelinfaccia.  Dal 2005 è direttore artistico delCentro Culturale Le Fornaci di Terranuova B.ni (Ar), teatro che si è distinto per una forte vocazione alla drammaturgia contemporanea.

LUCA AVAGLIANO
Luca Avagliano, nato a Prato il 31-12-1982, si è diplomato presso l’Accademia d’arte drammatica Silvio D’Amico di Roma, dove nel 2008 è Vincitore della Borsa di
Studio per Merito.
Nel 2005 è Segnalato al premio “Prova d’Attore” presso Tangram Teatro Torino. Lavora come attore, in teatro, con M. Scaparro(Polvere di Bagdad), E. D’Urso (Piccolo gioco senza conseguenze), M. Chiesa (The Kitchen, Nemico di Classe) ,Barbara Nativi (I cognati), Renata Palminiello(San Diego), Simone Martini (La Zuppa, ovvero la fine dei nostri giorni), F. Manetti (Il Borghese Gentiluomo) e in cinema
con A. Zaccariello (Ci vediamo domani) e V. Mieli (Dieci inverni).
Per la televisione lavora in RIS 2 e Ombrelloni.
Come regista, in teatro, dirige Le Dinamiche dell’Odio, La Lezione e Generali a merenda.
Nel 2005 è tra i fondatori di KanterStrasse.

LEONARDO GIUSTI
Leonardo fonda Kanterstrasse con Simone e Luca. Collabora per tre o quattro anni alla scrittura di vari spettacoli, e in particolare scrive “Le Dinamiche dell’Odio”, e “La zuppa”. Poi, nel 2011 parte. Passa tipo due o tre anni al MIT di Boston e poi e si trasferisce a San Francisco – dove lavora per trasformare gli esseri umani in robots. Da ormai 4 anni non ha più scritto niente; ma un giorno o l’altro scriverà un monologo di un astronauta che dopo un viaggio lungo circa 4000 anni torna a casa e si suicida, puntandosi alla testa il dito indice della mano destra.

•••

COLLABORANO CON NOI

/ ENRICA PECCHIOLI (attrice)
Enrica Pecchioli è attrice ed educatrice teatrale. Si diploma nel 2005 presso la scuola di teatro “Laboratorio9”, dopo anni di collaborazioni teatrali con numerose compagnie, approda e lavora stabilmente con le compagnie: Kanterstrasse, Teatro a Manovella e Piccoli Briganti. Dal 2008 lavora nel mondo dell’infanzia sia nelle scuole pubbliche del territorio fiorentino sia privatamente. Collabora con l’associazione Contaminazioni Teatrali di cui e’ fondatrice del progetto per bambini e ragazzi “Teatro di Cartone”  e collabora con l’associazione Mus-e Italia onlus che promuove le discipline artistiche nella scuola primaria.

/ EVA SGRÓ (Scenografia, progettazione e costruzione)
Diplomata all’Accademia di Belle Arti di Firenze nel 2006, realizza scene ed elementi per teatro, arte contemporanea ed eventi, con particolare attenzione alla lavorazione del legno, senza comunque tralasciare altri materiali. Ha al suo attivo collaborazioni con molte realtà teatrali, performative (Festival Intercity, Fabbrica Europa, il Vivaio del Malcantone, Fosca, Kanterstrasse, Teatro Sotterraneo, Luca Camilletti, AttoDue e altri)e della danza (Luisa Cortesi, Marina Giovannini, Virgilio Sieni, collettivo Kirillov e altri) per cui cura gli allestimenti e la macchineria. Tra i suoi lavori set fotografici e spazi espositivi, ma anche arredi restaurati e oggetti di uso comune.
Tutto può essere scenografia.
more info
https://plus.google.com/103452970087121345551/posts
https://myspace.com/evasgro

/ FRANCESCO MANETTI (attore, trainer, regista)
Attore, trainer e regista. Diplomato in recitazione all’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica Silvio D’Amico di Roma di cui, dal 1998, è docente di Movimento e combattimento scenico. È golden distinction della British Academy of Dramatic Combat.
Ha insegnato alla National School of Drama di New Delhi, all’A.C.T. di San Francisco, alla Scuola di Stato di San Pietroburgo.
Ha lavorato in Inghilterra, Russia, Stati Uniti, Colombia, Canada, Croazia, India, Israele, Germania, Argentina e Nuova Zelanda. Come Regista ha diretto I Sette a Tebe, Chroma, La Tempesta, Pene d’amor perdute, Racconto d’inverno, Il non nome delle cose, A coup de nez, Cancroregina, Il Borghese gentiluomo e Re Lear.
Da anni affianca Antonio Latella come responsabile dei movimenti, nel 2013 entra a far parte della sua compagnia stabilemobile occupandosi in particolare dell’attività pedagogica;
è stato diretto da Latella in Don Chisciotte, A. H. e Natale in casa Cupiello

/ FRANCESCO CARDI (attore, formazione, organizzazione)

Francesco Cardi nasce nel lontano 8 settembre 1978 a San Giovanni Valdarno. Dopo una maturità scientifica e un master universitario in Geofisica e Modellismo Ambientale si appassiona irrimediabilmente alle arti, in special modo al mondo del teatro. Si forma come attore con Simone Martini col quale attualmente collabora, dopo aver avuto esperienze formative e attoriali con Teatro Sotterraneo, Family Floez, Antonio Vulpio, Daniele Ferrari, Francesco Manetti, Arnau Marin Diaz, Ciro Masella e altri. Ha scritto e prodotto Gli Spiriti del Podere assieme a Marco Paoli, è lo sceneggiatore e creatore di vari format di improvvisazione e di Cene con Delitto con Teatro Criminale, di cui è anche fondatore, e da molti anni segue il teatro del sociale con laboratori per persone con disabilità acquisite e non. Negli ultimi anni si è specializzato come improvvisatore con la LIF Lega Improvvisazione Firenze e con Teatri Divaganti, con le quali collabora attivamente. Nel cinema e nella TV è stato il protagonista di GDR I, II e III e ha avuto parti secondarie in film e documentari italiani e stranieri (The Tourist, Il Giovane Favoloso, Caravaggio etc), corti (Il funerale di Gustav Baldassini) ed in varie pubblicità prodotte in sia Italia che all’estero.

/ LORELLA SERNI (attrice, formazione)
Lorella Serni Diplomata alla Bottega Teatrale Vittorio Gassman di Firenze. Inizia a lavorare al Teatro della Tosse di Genova con numerose produzioni per la regia di Tonino Conte, Egisto Marcucci, Lele Luzzati. Successivamente lavora con Mario Missiroli negli spettacoli Lulu e Il Vittoriale degli italiani (1991). Con Cherif interpreta Improvvisamente l’estate scorsa (1991), Arancia meccanica (1992), e L’omosessuale di Copi (1992, Taormina Arte). Nel 1993 è la volta di Chitra di Tagore, di Aoi e Hanjo di Mishima (Carnevale di Venezia, 1994) per la regia di Tito Piscitelli con cui prosegue la collaborazione fino a La forza dell’abitudine di Bernhard (1999). Incontra la Compagnia Krypton nel 1990 con cui lavora a Alberi e Dino Campana un poeta in fuga per la regia di Giancarlo Cauteruccio (1995). E’ Medea nello spettacolo Per amore da Corrado Alvaro, che Fulvio Cauteruccio reinterpreta in una originale chiave di lettura (2006). Con la regia di Cauteruccio ha poi impersonato Elettra in Orestea/action/9mm alla fine (2007), e la madre in Le Torri trasparenti (2008). È Sibilla Aleramo in Così bella come un sogno drammaturgia originale di Lorenzo Bertolani., nella messa in scena a cura di G. Cauteruccio. Nel 2010 interpreta Le rose di Jurgen di G. Fanfani, regia di Con-fusione. E’ Cassandra in C.a.n.t.o. di P. Berdondini, regia di G.Cauteruccio. Nel 2012 interpreta il monologo Le Mani addosso di P. Nepi, regiaT.Trevisiol.Successivamente è Goneril in Re Lear di W. Shakespeare, regia G. Pedullà. Tra le sue interpretazioni ricordiamo inoltre numerosi Concerti per voce e musica su La Divina Commedia e sulla poesia del Novecento. Ha curato la messa in scena e la regia di alcuni testi classici rivisti in chiave contemporanea, di canovacci di commedia dell’arte e testi di autori contemporanei. Ha tenuto laboratori e corsi di perfezionamento per attori e per insegnanti, collabora con numerose scuole ai corsi di avvicinamento al teatro, ha svolto attività di avvicinamento alla lettura per bambini e adulti. Ha collaborato con la Scuola di Formazione dell’Attore della Compagnia Krypton e del Teatro d’Almaviva.

/ELISA BRILLI (grafica, web, immagine, organizzazione)
Studia al DAMS teatro di Bologna con Arnaldo Picchi e Massimiliano Briarava e si laurea nel 2005 con Picchi e Giuliano Scabia sulla fiaba popolare europea e l’ipertesto di Cappuccetto Rosso. Si specializza in editoria cartacea e per il web con un paio di master e lavora come libera professionista dal 2008 come grafica e addetta alla comunicazione. È una discreta lettrice, ama il teatro, l’illustrazione, il disegno, le biciclette, il bosco, i lupi.

e ancora…

/ MARCO SANTAMBROGIO (luci, progettazione)  / ANDREA GIANNONI (attore, regista, formazione) / ANDREA RAUCH (illustratore) / SABRINA DEL VENEZIANO (organizzazione) / BLANKET (video)

•••

HANNO SCRITTO TESTI PER NOI

Leonardo Giusti, Matilde D’Accardi, Francesco Niccolini, Simone Martini.

•••

Privacy Policy