ZOOlab / laboratorio teatrale per bambini e ragazzi

,

progetto formazione infanzia e pre-adolescenza 2016

Zoolab è il progetto di formazione a cura di KanterStrasse rivolto ai più piccoli

diretto da Lorella Serni

Dal gioco alla scoperta di sé, passando per il coordinamento del proprio corpo nello spazio, il potenziamento delle proprie capacità comunicative ed espressive e l’uso consapevole della voce, bambini e ragazzi possono trovare nel teatro un incredibile stimolo per crescere e relazionarsi. Il teatro porta poi a scoprire un valido gioco di squadra, coinvolgente e divertente, accresce l’autostima e la motivazione, stimola l’immaginazione e le singole abilità.

Età: bambini 6-8 anni / ragazzi 9-12 anni

Dove: Terranuova B.ni / Le Fornaci Centro Culturale Auditorium • Loro Ciuffenna / Auditorium Ciuffenna

Frequenza del laboratorio: 1 volta a settimana, ogni martedì (corso di Loro Ciuffenna) e mercoledì (Corso di Terranuova B.ni) per un impegno di 2 ore ad incontro, da novembre a maggio.
È previsto uno spettacolo finale!

Info, iscrizione e costi: 340 94 15 613 oppure via mail a kanterstrasse.teatro@gmail.com

zoolab

Chi è Lorella?
Lorella Serni / BIO
Diplomata alla Bottega Teatrale Vittorio Gassman di Firenze. Inizia a lavorare al Teatro della Tosse di Genova con numerose produzioni per la regia di Tonino Conte, Egisto Marcucci, Lele Luzzati. Successivamente lavora con Mario Missiroli negli spettacoli Lulu e Il Vittoriale degli italiani (1991). Con Cherif interpreta Improvvisamente l’estate scorsa (1991), Arancia meccanica (1992), e L’omosessuale di Copi (1992, Taormina Arte). Nel 1993 è la volta di Chitra di Tagore, di Aoi e Hanjo di Mishima (Carnevale di Venezia, 1994) per la regia di Tito Piscitelli con cui prosegue la collaborazione fino a La forza dell’abitudine di Bernhard (1999). Incontra la Compagnia Krypton nel 1990 con cui lavora a Alberi e Dino Campana un poeta in fuga per la regia di Giancarlo Cauteruccio (1995). È Medea nello spettacolo Per amore da Corrado Alvaro, che Fulvio Cauteruccio reinterpreta in una originale chiave di lettura (2006). Con la regia di Cauteruccio ha poi impersonato Elettra in Orestea/action/9mm alla fine (2007), e la madre in Le Torri trasparenti (2008). È Sibilla Aleramo in Così bella come un sogno drammaturgia originale di Lorenzo Bertolani, nella messa in scena a cura di G. Cauteruccio. Nel 2010 interpreta Le rose di Jurgen di G. Fanfani, regia di Con-fusione. È Cassandra in C.a.n.t.o. di P. Berdondini, regia di G.Cauteruccio. Nel 2012 interpreta il monologo Le Mani addosso di P. Nepi, regia di Trevisiol. Successivamente è Goneril in Re Lear di W. Shakespeare, regia G. Pedullà. Tra le sue interpretazioni ricordiamo inoltre numerosi Concerti per voce e musica su La Divina Commedia e sulla poesia del Novecento.
Ha curato la messa in scena e la regia di alcuni testi classici rivisti in chiave contemporanea, di canovacci di commedia dell’arte e testi di autori contemporanei.
Ha tenuto laboratori e corsi di perfezionamento per attori e per insegnanti, collabora con numerose scuole ai corsi di avvicinamento al teatro, ha svolto attività di avvicinamento alla lettura per bambini e adulti.
Ha collaborato con la Scuola di Formazione dell’Attore della Compagnia Krypton e del Teatro d’Almaviva.
Attualmente collabora con la Compagnia Kanterstrasse per laboratori di formazione dei bambini e dei ragazzi.

Further Projects